È tutto vero

Affascinante assemblaggio dei rimanenti spezzoni “smarriti” di un documentario in tre parti abbandonato che Orson Welles stava girando in Brasile nel 1942 quando Rko a Hollywood operò un notevole taglio a L’orgoglio degli Amberson. Rimangono soltanto alcuni allettanti ritagli dell’episodio My Friend Bonito (girato in Messico da Norman Foster sotto la supervisione di Wells) e del seducente spezzone sul Carnevale (parte a colori); praticamente intatto è quello che sarebbe stato il pezzo centrale dell’originale: Quattro uomini su una zattera, tributo ai pescatori brasiliani. Un notevole contributo alla storia del cinema, sebbene solo per palati scelti e specialisti; il film termina con una registrazione radio di Welles con Carmen Miranda. Per i fanatici del cinema che pensano di aver sperimentato tutto.