Due ore ancora

Un noir coinvolgente e originale, con “O’Brien che cerca disperatamente di scoprire chi è stato a somministrargli del veleno ad azione ritardata (e perché). Creativa la fotografia (di Ernest Laszlo) per le strade di San Francisco e Los Angeles. Sceneggiatura di Russell Rouse e Clarence Greene, musica di Dimitri Tiomkin. Rifatto nel 1969 (con il titolo L’uomo che doveva uccidere il suo assassino) e nel 1988. Disponibile anche in versione colorizzata.