D

Dottor Zivago, Il

Un sontuoso racconto epico (anche nella durata), tratto dal celebre romanzo di Boris Pasternak. Sharif è carismatico nei panni di un medico e poeta russo, un orfano che sposa un’aristocratica (Chaplin) ma poi si innamora di un’infermiera impegnata in politica (Christie). La vicenda copre diversi decenni, inclusa la prima guerra mondiale e la Rivoluzione d’ottobre, con spettacolari scene di massa, meravigliose immagini romantiche (accompagnate dalle dolci musiche di Maurice Jarre) e una potente sequenza sull’esodo in treno. È troppo lungo, ma vanta un’eccezionale qualità produttiva e una recitazione superba per ogni personaggio. Oscar per la sceneggiatura (Robert Bolt), fotografia (Freddie Young), direzione artistica e scenografie (John Box e Terry Marsh; Dario Simoni), costumi (Phyllis Dalton) e colonna sonora. Rieditato con una durata di 180 minuti. Rifatto come miniserie per la tv via cavo nel 2003. Panavision.

Scroll Up