D

Doppio taglio

Un ricco magnate dell’editoria è accusato di aver assassinato la moglie; la battagliera avvocatessa Close lo difenderà soltanto se crederà alla sua innocenza: non solo si convincerà, ma si innamorerà immediatamente di lui! La credibilità non esiste più in questa combinazione, altrimenti ben fatta e spesso avvincente, di thriller e aula di tribunale. Come ha potuto un film così “elegante” fare concessioni a così tanti sciocchi colpi di scena? Loggia è, come al solito, fantastico nella parte dell’astuto galoppino della Close.

Scroll Up