Doppia vita di Dan Craig, La

Un cerebrale remake che tenta di eguagliare l’eleganza dell’originale (Notturno tragico, 1937, di Richard Thorpe), ma è troppo ovvio e teatrale per essere anche solo lontanamente credibile. Prodotto da Reisz e Finney.