Don Camillo

Fernandel è il fulcro dello spettacolo in questa racconto comico del prete di un paesino, offeso dalla vittoria dei comunisti alle elezioni locali. Satira moderatamente divertente su religione e politica, co-sceneggiata da Duvivier e ispirata al romanzo di Giovanni Guareschi. Nella versione americana, il narratore ha la voce di Orson Welles. Numerosi seguiti.