Disraeli

Un buon film — anche se un po’ teatrale — che è valso a George Arliss l’Oscar nei panni dello scaltro primo ministro inglese, grande statista, marito devoto e paraninfo (per la Bennett e Bushell). Remake della pellicola muta del 1921, con lo stesso Arliss.