D

Diary of a Mad Black Woman

Scaricata da un marito avvocato in carriera e legato a personaggi ripugnanti, la Elise si reinventa una vita ritornando dalla sua ben più modesta famiglia, iniziando un lavoro semplice e cominciando a incontrarsi con un giovane prestante e sinceramente romantico. Se vi siete mai chiesti cosa avrebbero potuto fare i Three Stooges in una produzione alternativa di Un tram che si chiama desiderio, questa è probabilmente la migliore approssimazione. Perry — che ha scritto la piece da cui è tratta la pellicola — mette in scena tre personaggi fra cui una nonna travestita di nome Madea, che sembra uno dei Klump nei film di Eddie Murphy sul “Professore matto”. La Elise si batte in ogni modo per cercare di non affondare grazie a una performance appassionata, ma l’ondata sommerge anche lei.

Scroll Up