Destinées sentimentales, Les

Racconto epico sentito e sontuosamente filmato ma deludente, ambientato nei primi decenni del XX secolo e incentrato sul prete di una piccola città (Berling) che accetta di farsi carico dell’industria di porcellane di famiglia e dell’evolversi della relazione con la bella Béart. Solo sporadicamente riuscito, specie quando sottolinea l’importanza dell’amore in un mondo freddo e in continuo cambiamento, ma mai coinvolgente come dovrebbe… e troppo lungo. Widescreen.