Darkman

Uno scienziato prossimo a scoprire la formula della clonazione di parti del corpo umano grazie al computer viene brutalmente sfregiato (e creduto morto) da alcuni gangster per conto di un malvagio imprenditore edile. Ritiratosi a vivere nell’ombra e ansioso di vendetta, il genio si crea la nuova identità di Darkman. Grande senso drammatico e notevole l’approccio di Raimi, intriganti quanto basta, ma c’è una vacuità di fondo in questa sceneggiatura in stile fumetto. Montaggio vecchio stile, titoli di testa firmati da Pablo Ferro. Cammei non accreditati per Jenny Agutter e John Landis. Due sequel usciti in video nel 1995 e 1996.