D.E.B.S.

Giovani donne in minigonna dalle lunghe gambe, che in realtà sono spie. Il loro compito: tentare di imbrogliare una specie di agente segreto il cui principale elemento di interesse nella vicenda è il suo amore lesbo-adolescenziale. La regista-sceneggiatrice Robinson esibisce un certo talento visivo, ma le protagoniste Foster e Brewster sono davvero improbabili come spie e si occupano solo di sviluppare la loro attrazione reciproca. Il titillamento è tutto ciò che il film ha da offrire; per il resto non funziona meglio delle commedie spionistiche anni Sessanta, quando però James Bond era una novità. Per caso qualcuno si ricorda di Marty Allen e Steve Rossi in The Last of the Secret Agents? Super 35.