Correndo con le forbici in mano

Adattamento parecchio sconclusionato delle memorie di notevole successo di Augusten Burroughs sulla sua folle vita famigliare — con una madre fuori di testa e teatrale, e una bizzarra pseudo-famiglia guidata da uno psichiatra fumato (Cox). Dopo un inizio buffo e tagliente, si trasforma in una storia tetra, contorta e claustrofobica. L’uso invadente di musica pop degli anni Settanta e Ottanta è un elemento di distrazione, per usare un eufemismo. Grande interpretazione della Bening nel ruolo della madre egocentrica, e della Clayburgh nel ruolo della moglie fuori di testa ma di buon cuore di Cox. Debutto cinematografico per lo sceneggiatore-regista Murphy, creatore della serie tv Nip/Tuck. Super 3.