Constant Gardener, The

In seguito all’omicidio della moglie avvenuto in Kenya, un mite diplomatico inglese inizia a indagare sulla sua vita e sulle battaglie da lei condotte. Verrà così a conoscenza dei tentativi del governo keniota di mettere a tacere uno scandalo nel quale è coinvolta un’importante casa farmaceutica, che è solita a sfruttare il disperato bisogno di cure mediche degli africani. La fervida trasposizione cinematografica del romanzo (basato su una storia vera) di John Le Carré (adattato da Jeffrey Caine) riesce a mantenersi in equilibrio tra il dramma di denuncia e la storia d’amore; Fiennes e la Weisz hanno un ottimo feeling. Oscar come miglior attrice non protagonista.