Confessioni di una mente pericolosa

Strano ma divertente adattamento dell’autobiografia non autorizzata del conduttore televisivo Chuck Barris, che, diventato un agente della Cia, ha nei suoi show televisivi un’ottima copertura. È un mix di storia d’amore, commedia noir, dramma psicologico e thriller, ma con qualche cucitura visibile. Clooney alla sua prima regia se la cava con stile, Rockwell è straordinario nei panni di Barris, i veri colleghi di Barris appaiono qua e là, come Dick Clark e Gene Gene the Dancing Machine, e come un paio di star che regalano cammei divertenti. Super 35.