Condannatemi, se vi riesce!

Una presa in giro dal ritmo serrato dei “ruggenti anni Venti”, con la Rogers nella parte di una ballerina in cerca di pubblicità, finita in tribunale per omicidio, e Menjou in quella del suo teatrale avvocato. Spassose buffonate compensano incantesimi malriusciti. Sceneggiato e prodotto da Nunnally Johnson. Il soggetto era già stato portato sullo schermo in Chicago del 1927; lo stesso titolo portano un successivo musical di Broadway e il film da tratto da quest’ultimo (2002).