Colori della vittoria, I

Dinamico adattamento del romanzo a chiave politico di un anonimo (Joe Klein), incentrato sulla corsa alla presidenza di un governatore di uno stato del Sud; il suo redattore idealista (Lester) vede in lui sia qualcuno che crede davvero nel potere del popolo, sia un insaziabile donnaiolo che farà qualsiasi cosa per coprire le proprie tracce. Travolta è straordinariamente bravo in questa caratterizzazione alla Bill Clinton, e Nichols ha assegnato i ruoli secondari con occhio infallibile. La Bates è elettrizzante nella parte della coscienza politica e mediatrice di lunga data del protagonista. Script acuto, divertente e sboccato di Elaine May. Super 35.