Colore del crimine, Il

Un’insegnante bianca con una travagliata storia personale e che fa tenerezza a tutti afferma che un uomo di colore ha rapito il suo giovane figlio. La polizia locale viene messa sotto pressione dalle proteste degli abitanti di colore del quartiere che sostengono che i poliziotti stanno prestando eccessiva attenzione al caso soltanto perché il bambino è bianco; l’investigatore incaricato delle indagini (Jackson) si ritrova nel mezzo. Richard Price ha adattato il suo acclamato romanzo appesantendolo, mentre la dozzinale regia di Roth indebolisce completamente il soggetto. L’istrionismo di Julianne Moore sbilancia il film e ne rende progressivamente più ardua la visione. Super 35.