Collina del disonore, la

Potente dramma ambientato in un campo di prigionia e impreziosito dalle superbe performance degli interpreti. Unico problema: il pesante accento britannico dei membri del cast, pressoché inintelligibile nella versione originale (ma sopportabile, superato il primo tempo). Scritto da Ray Rigby. Ne esiste anche un’edizione colorizzata al computer.