Codice Da Vinci, Il

A Parigi per una conferenza, l’esperto di simboli di Harvard Hanks viene trascinato in un caso di omicidio con profonde e oscure implicazioni relative a una setta religiosa e collegamenti ai dipinti di Leonardo da Vinci. L’adattamento, entusiasticamente atteso, del bestseller di Dan Brown (divenuto un fenomeno culturale) è una delusione sotto ogni punto di vista. Con un cast d’eccezione, non particolarmente ben diretto o rappresentato, manca della tensione — e della chimica tra protagonisti — che un thriller di questa portata dovrebbe avere. La storia attira comunque, ma la sceneggiatura di Akiva Goldman introduce dei cambiamenti che non sono necessariamente un miglioramento rispetto al libro… e il film finisce con lo sprofondare man mano che prosegue. Super 35.