Closet Land

Uno tra i più bizzarri film usciti agli inizi degli anni Novanta: un dramma a due personaggi sull’interrogatorio politico di un’autrice di libri per bambini, accusata da uno dei più autorevoli membri di una società totalitaria di utilizzare contenuti sovversivi. Una brutta pièce che non supera mai la fase embrionale, sebbene nessuno possa accusare gli autori di avere cercato la soluzione più facile. Tutto sommato, ben recitato. Co-prodotto da Ron Howard!