Città portuale

Esile dramma minore del primo Bergman su una giovane reietta piena di problemi (Jonsson) e sulla sua relazione con un marinaio (Eklund). L’ambientazione è un orribile e degradato quartiere portuale, e il tono finale speranzoso e ottimista non suona per niente autentico.