Choose Me — Prendimi

Racconto scabroso e fantasioso sulle differenti relazioni, verità e bugie che collegano tra gli altri: la Bujold, sessuologa radiofonica; la Warren, proprietaria di un bar; Carradine, evaso da una clinica psichiatrica. Questa tragicommedia sulle varie parti che le persone recitano nella vita è davvero un portento, con una splendida ambientazione dal tramonto all’alba e buone interpretazioni da parte di tutti. Suggestivo l’utilizzo degli esterni di Los Angeles e delle canzoni di Teddy Pendergrass. Un’opera simile a Welcome to Los Angeles e Ricorda il mio nome, dello stesso Rudolph.