Che ora è laggiù

Dopo essersi innamorato di una ragazza che si sta recando a Parigi, un venditore ambulante si mette a regolare gli orologi nella sua città (Taipei) impostandoli sul fuso orario francese, non riuscendo a smettere di pensare a lei. Strano, con una premessa estremamente prolissa, fa risaltare il talento registico di Tsai, ma alla fine si rivela un po’ insignificante. Da vedere Léaud, la leggendaria star di Truffaut, che interpreta se stesso.