Casino Royale

La serie di James Bond torna alle sue origini con questa produzione che mostra in che modo l’agente segreto ottenne la sua licenza di uccidere e lo contrappone a un banchiere che finanzia i gruppi terroristici ai quattro angoli del globo. Un po’ lungo, ma anche, finalmente, concreto, con diverse sequenze al cardiopalma (inclusa l’adrenalinica sequenza d’apertura) e un giustificato interesse sentimentale per la Green. Il migliore di tutti, Craig (al suo debutto nei panni di 007) interpreta un Bond agile, cattivo e sorprendentemente umano, bravo a tal punto da rivaleggiare persino con il ricordo di Sean Connery. Già portato sullo schermo (in forma di parodia) nel 1967. Super 35.