Casa di sabbia e nebbia, La

Un’anima persa (la Connelly) viene sfrattata dalla sua casa con vista sull’oceano. La contea vende la dimora a un prezzo di occasione a un ex colonnello iraniano, che ora vive in ristrettezze e che spera di rivenderla ricavandone così un profitto. Ciò porta la Connelly e Kingsley in rotta di collisione, il che conduce a sconvolgimenti neppure prevedibili. Non vi è una mossa sbagliata o un momento perso in questo film squisitamente interpretato e dalle emozioni travolgenti. Notevole debutto per il regista Perelman che, insieme a Shawn Otto, ha adattato il soggetto da un best-seller di André Dubus III.