Caruso zero in condotta

Lorenzo Caruso, psicologo costretto ad allevare da solo sua figlia tredicenne in seguito alla morte della moglie, scopre che la ragazzina fa parte di una banda di ladruncoli. Uno dei peggiori film della carriera di Francesco Nuti, che peggiora ulteriormente le cose dando alla pellicola un titolo che ricorda uno dei suoi lavori precedenti, anche se con esso non ha nulla a che fare.