Carnevale della vita, Il

Film in tre parti, collegate da Benchley, sui fenomeni sovrannaturali: la Field è una brutta ragazza trasformata in una bellezza dall’amore di Cummings; la vita di Robinson cambia dopo l’incontro con l’indovino Mitchell; la stella del circo Boyer è un sensitivo ossessionato dalla Stanwyck. L’episodio di Robinson, ispirato al racconto Il delitto di lord Arthur Saville di Oscar Wilde, è il più interessante. Co-prodotto da Duvivier e Boyer. Nel primo episodio compare Peter Lawford durante le feste del martedì grasso. Un quarto episodio, eliminato prima dell’uscita del film, venne poi elaborato in un lungometraggio dal titolo Destiny.