Camere e corridoi

Ambiziosa ma piatta commedia che vede protagonisti due compagni di stanza gay: uno sta vivendo una storia di sesso selvaggio, l’altro invece frequenta un uomo che ha appena scoperto la sua omosessualità ed è stato lasciato dalla fidanzata. Buono quando analizza i rapporti sentimentali, meno soddisfacente quando tenta di parodiare gli stereotipi dell’universo maschile (e pure i romanzi di Jane Austen).