Cabaret

Sofisticata pellicola tratta dal musical di Broadway di Fred Ebb e John Kander, basato a sua volta sull’opera teatrale di John van Druten I Am a Camera (già portata sullo schermo con La donna è un male necessario nel 1955), ora più che altro fatta su misura per Liza Minnelli premiata con l’Oscar per la sua interpretazione di Sally Bowles, ragazza americana che si ritrova a vivere il fasullo splendore della Berlino anteguerra. I numeri musicali fanno da contrappunto alla narrazione drammatica, incluso il brano The Money Song, grande duetto scritto appositamente per il film con la Minnelli e il premio Oscar Joel Grey. Sceneggiatura di Jay Presson Allen; il soggetto era nato in origine con il libro di Christopher Isherwood Addio a Berlino. Otto premi Oscar in tutto, inclusi miglior regia, miglior fotografia (Geoffrey Unsworth) e colonna sonora non originale (Ralph Burns).