Cabal

Scambiato per un serial killer, Sheffer viene ucciso alle porte della misteriosa città di Midian, “dove finiscono i mostri.” Ritorna però dal regno dei morti per unirsi ai mostri reali, confondendo la sua ragazza (Bobby) e allettando il suo psichiatra (Cronenberg), il vero assassino. Intelligente e fantasiosa epopea horror: ma il film che scaturisce dall’adattamento di Barker dal suo romanzo Cabal è complicato e non diventa mai pienamente coinvolgente. Spettacolare e apocalittico il momento clou.