Bridge to Nowhere

Variante “esotica” di un tema comune: alcuni ragazzini, zaino in spalla, suscitano l’ira dell’eremita Lawrence, causando una guerra all’ultimo sangue. Ben fatto ma ritrito; ruolo ben costruito per Lawrence, onnipresente star del cinema neo-zelandese.