Boia viaggiante

La storia di un amore (spirituale) di un uomo per una sedia elettrica e (sessuale) per una carcerata si presta alle risate, ma anche no: in entrambi i casi il film è noioso, e Keach — solitamente bravo — offre una prova gigionesca. Panavision.