Birdy — Le ali della libertà

Cage ritrova il suo amico d’infanzia Modine (schizofrenico e autistico, vorrebbe essere un uccello), all’interno di un ospedale militare: finirà per perdersi nei ricordi della loro adolescenza a Philadelphia. Film tratto da un racconto allegorico di William Wharton — la cui ambientazione viene spostata dal dopo-seconda guerra mondiale al dopo-Vietnam — che si rivela sorprendentemente solido, nonostante il finale “leggero” non sia all’altezza del resto. Incredibile performance di Modine in un ruolo difficile da sostenere, anche dal punto di vista fisico. Sceneggiatura di Sandy Kroopf e Jack Behr.