Basta che non si sappia in giro!…

Film in tre episodi. In Macchina d’amore (Comencini) una dattilografa scrive il copione di un film porno. In Il superiore (Loy) un gruppo di detenuti protesta per la mancanza di donne. In L’equivoco (Magni) un ragioniere che scambia una ragazza che vende libri per una prostituta. Buona regia a sei mani per una pellicola divertente, ma amara.