Baby Birba — Un giorno in libertà, Un

La “trama” (se così si può chiamare…) di questo film potrebbe essere ispirata alle strisce di Braccio di Ferro che vedono protagonista Pisellino: l’odissea di un bambino in pannolino che sfugge al controllo dei parenti e se ne va a zonzo per Chicago, fino ad arrivare in cima a un grattacielo in costruzione. Un vero fiasco al box office, nonostante si tratti di un clone del fortunatissimo Mamma, ho perso l’aereo. Nel più tipico stile del produttore John Hughes, è pieno di gag genere “gente con i testicoli in fiamme”, per poi diventare orribilmente melenso nel finale.