A

Anima e corpo

Charlie, figlio di modesti negozianti, preferisce la boxe allo studio. Quando muore il padre, il giovane diventa un boxeur professionista rimandando il matrimonio, che sembrava imminente, con la sua ragazza. Uno dei migliori film sul pugilato, spietato e per nulla retorico nella descrizione dell’ambiente, interpretato da uno straordinario John Garfield (candidato senza fortuna agli Oscar). In seguito, l’attore, il regista Rossen e lo sceneggiatore del film Abraham Polonsky furono coinvolti nella caccia alle streghe anti-comunista del senatore McCarthy (Garfield morì d’infarto nel ’52, proprio mentre si stava recando all’ennesimo interrogatorio).
(andrea tagliacozzo)

Scroll Up