A

Anche i dottori ce l’hanno

Sardonico spaccato dell’ospedale di una moderna città, in cui un dottore profondamente scoraggiato (Scott) viene trascinato nel caos da una ragazza matta (Rigg) e dal suo intrigante padre. La sceneggiatura (vincitrice dell’Oscar) di Paddy Chayefsky rende divertenti situazioni serie, trasformandole in gag degne dei fratelli Marx. Il significato ultimo del messaggio, però, rende lo spettatore un po’ più triste.

Scroll Up