300

mame cinema 300 - STASERA IN TV LA STORIA DEL RE SENZA PAURA LEONIDA evidenza

300

mame cinema 300 - STASERA IN TV LA STORIA DEL RE SENZA PAURA LEONIDA scena
Leonida saluta la sua famiglia prima di partire per la guerra

Diretto da Zack Snyder, 300 (2007) è un adattamento cinematografico dell’omonima graphic novel di Frank Miller. Le vicende sono ambientate intorno al 480 a.C.: Sparta è governata dal coraggioso e tenace re Leonida (Gerard Butler). Un giorno, dei messaggeri persiani giungono alla presenza del sovrano, offrendogli un accordo con il tiranno persiano Serse: se Sparta si sottometterà volontariamente, non ci saranno guerre. Leonida, ferito nell’orgoglio, uccide i messaggeri, pur sapendo che questo gesto scatenerà l’ira di Serse.

Tra corruzione e paura, le autorità religiose e statali spartane sconsigliano al re di opporsi al tiranno. Ma Leonida, appoggiato dalla moglie Gorgo (Lena Headey), non teme né gli dei né i mortali: decide quindi di radunare i più valorosi soldati di Sparta e di partire per una spedizione militare contro Serse. Alle Termopili ci sarà lo scontro finale tra i coraggiosi spartani e le mostruose forze persiane. Una battaglia che, di conseguenza, sarà destinata a entrare nella storia.

Curiosità

  • Il film è stato girato con la tecnica del chroma key per riprodurre le immagini dell’originale fumetto. Snyder ha fotocopiato alcuni riquadri dal fumetto originale, con cui poi ha progettato le scene precedenti e seguenti. «È stato un lavoro divertente per me… avere un fotogramma come obiettivo da raggiungere» racconta il regista. Come nel fumetto, anche l’adattamento utilizza il personaggio di Delios (David Wenham) come narratore.
  • Nel film è stata applicata la tecnica del backlot (utilizzo di uno sfondo solitamente verde, sul set da modificare nella post-produzione). Inoltre, Snyder ha girato il film negli Icestrom Studios, ora in disuso, a Montréal, con uno sfondo verde (greenscreen).
  • La pellicola è stata presentata al Festival internazionale del cinema di Berlino 2007, nella categoria fuori concorso. Dal film è stato tratto anche un videogioco disponibile unicamente per la console PlayStation Portable dal titolo 300 in marcia per la gloria.
  • Degna di nota è la fotografia, con caratteristiche spesso cupe come nel tipico noir Sin City. Ma questa volta le scene sono rigorosamente a colori, ottenute grazie a una tecnica simile alla draganizzazione usata in fotografia.
  • 300 ha ricevuto in genere delle recensioni di tipo diverso. Se da un lato ha ricevuto una standing ovation dal pubblico del Festival, non è stato gradito a una visione per la stampa di alcune ore prima, dove molti partecipanti se ne sono andati durante la proiezione e quelli che sono rimasti hanno fischiato il film alla fine.