Y tu mamà también – Anche tua madre

Due ragazzi con la fissa del sesso si fanno una scorribanda in automobile con una donna più grande, sposata con un loro cugino, e alla fine portano a casa molto più di ciò che avevano previsto. Un “road movie” con qualche peculiarità, alternativamente chiassoso e malinconico, con pensieri subliminali (e non) al desiderio, al destino, alla politica, al sesso e ad altro. Una nomination agli Oscar per la Migliore Sceneggiatura Originale.

Yado

Pellicola avventurosa ispirata ai personaggi creati da Robert E. Howard (autore di «Conan il barbaro»). La regina Gedren conquista il potere con la violenza. La principessa Sonja, scampata a uno dei numerosi eccidi perpetrati dalla sovrana, decide di vendicarsi. Nell’impresa, la donna ha al suo fianco un intrepido e robusto guerriero, Yado. Diretto con mestiere, ma sulla base di una sceneggiatura ai limiti dell’idiozia. Il confronto con il
Conan il barbaro
di John Milius (interpretato dallo stesso Arnold Schwarzenegger tre anni prima) è addirittura improponibile. Schwarzy è poco più che una guest star di lusso, anche se è stato furbescamente trasformato in protagonista dalla distribuzione italiana, che ha cambiato il titolo originale da
Red Sonja
in
Yado
.
(andrea tagliacozzo)

Yado

Saga di spade e stregoneria di una stupidità spettacolare, con una protagonista femminile, basata sugli scritti pulp Robert E. Howard (famoso per Conan il barbaro). Potrà divertire gli spettatori più giovani, ma l’unico punto di interesse per gli adulti è decidere chi dà l’interpretazione peggiore, se la Nielsen o la cattiva Bergman. Schwarzenegger fa una breve apparizione speciale. Technovision.

Yakuza

Mitchum cerca di salvare la figlia rapita dell’amico Keith, tornando in Giappone dopo molti anni: otterrà molto più di quanto aveva pattuito con l’organizzazione mafiosa del titolo. Mitchum e Takakura sono bravi in questo film di suspense e d’azione, scritto da Paul Schrader e Robert Towne. Rititolato Brotherhood of the Yakuza. Panavision.

Yankees

Questa stravagante produzione, imperniata sull’amore tra un soldato americano e una donna inglese durante la seconda guerra mondiale, non porta buoni risultati soprattutto per colpa di una struttura discontinua e di una regia debole. Il cosiddetto carisma di Gere sembra subire un calo di energia.

Yards, The

Cupo film ambientato in un’oscura New York: un giovane spiantato (Wahlberg), appena rilasciato di prigione, cerca di restare sulla retta via ma finisce per lavorare con un suo amico (Phoenix) infrangendo e piegando la legge a favore dello zio, un imprenditore della città (Caan). Tutti i personaggi hanno un destino segnato in questo oscuro ed esagerato (e non sempre credibile) racconto di corruzione… e di destino. Panavision.

Yattaman – Il film

Protagoniste le imprese di Ganchan e della sua ragazza Janet che da abili costruttori di robot si trasformano nei supereroi Yattaman per aiutare il mondo in pericolo.

L’ultima occasione si presenta quando la giovane Shoko si rivolge loro chiedendo di ritrovare il padre scomparso nel Negitto alla ricerca di uno dei quattro frammenti della potente Pietra Dokrostone. Ma il padre di Shoko non è l’unico a cercare il mitico frammento. Anche la Banda Drombo, acerrima nemica degli Yattaman è sulle tracce della Dokrostone.

Il trio, composto dalla perfida Miss Dronio e dai suoi tirapiedi Boyakki e Tonzula, con l’aiuto del misterioso Dottor Drokobei, intraprende con gli Yattaman una dura battaglia per il possesso della Pietra e per il destino del mondo.