O Jerusalem

La nascita del moderno Stato di Israele nel 1948 vista attraverso l’incontro e l’amicizia di due ragazzi ambiziosi e speranzosi, le prove della guerra, l’amore e la morte che li unisce e li separa. Un cammino faticoso, quello di Israele e della Palestina, raccontato seguendo i due protagonisti, uno arabo e l’altro ebreo, che è stato intrapreso cinquant’anni fa e non è ancora approdato a una convivenza duratura e stabile tra due popoli orgogliosi e stremati. Tratto dal bestseller omonimo di Larry Collins e Dominique Lapierre, un’opera dedicata a tutti coloro che si ostinano a cercare le ragioni di un conflitto e sognano la pace.

Obiettivo “Brass”

Thriller che ipotizza che il Generale Patton (Kennedy) sia stato assassinato subito dopo la seconda guerra mondiale, a causa di un furto di preziosi perpetrato da suoi subordinati. La trama confusa è la pecca maggiore del film; che però si può avvalere di un von Sydow stellare, nei panni dell’assassino. Panavision.

Obiettivo mortale

Satira esplicita, bizzarra e disinibita sulla nostra società dominata dalla televisione, incentrata sulla connessione tra un famoso giornalista (Connery) e un gruppo di terroristi, e sui possibili legami di quest’ultimo con il governo americano. Una sceneggiatura approssimativa riesce a centrare pochi obiettivi, ma trae vantaggio dal ritmo mozzafiato della regia.

Oblivion

Anno 2077: Jack Harper (Cruise) è uno degli ultimi riparatori di droni operanti sulla Terra ormai evacuata. Prima di abbandonare definitivamente il pianeta ha il compito di recuperare dalla superficie terrestre le ultime risorse vitali, perchè segnata da decenni di guerra contro la terrificante minaccia di alieni che divorano quel che resta. Jack ha quasi portato a termine la sua missione: nell’arco di due settimane, raggiungerà gli altri sopravvissuti su una colonia lunare lontano da quel mondo ormai dilaniato, che per lungo tempo è stato la sua casa.

Vivendo e perlustrando i cieli mozzafiato da migliaia di metri d’altezza, l’esistenza di Jack vacilla quando salva una bella straniera da una navicella precipitata davanti ai suoi occhi. Al dilà di ogni logica, l’arrivo di questa donna innesca una serie di eventi che costringono Jack a rivedere la sua visione del mondo e del passato, tanto da fargli nascere un senso dell’eroismo che non immaginava lui stesso di avere. Il destino dell’umanità quindi, ora è esclusivamente nelle mani di un uomo che pensava che il nostro mondo fosse perso per sempre. 

Obsessed

Derek e Sharon sono due giovani sposi, da poco trasferitisi nella loro nuova e lussuosa casa. Lui è un manager di successo mentre lei si occupa della casa e del figlio di pochi anni, ma vorrebbe tornare ai suoi studi universitari. Un‘esistenza tranquilla la loro fino all’arrivo nell’ufficio di lui di una nuova stagista, Lisa. La ragazza si invaghisce di Derek e inizia a flirtare con lui che, inizialmente, sta al gioco ma senza passare il segno. La situazione però va oltre e la ragazza inizia a molestare Derek con continue proposte sessuali. L’uomo, in difficoltà, non gestisce al meglio la situazione non confessando nulla né alla moglie né agli amici: un errore che gli costerà caro.

Oca selvaggia colpisce ancora, L’

Forse dovete avere più di trent’anni per apprezzare la storia vera di un reparto di reduci della cavalleria britannica impegnati in un’operazione di spionaggio durante la seconda guerra mondiale, ma c’è molta azione e ci si diverte. Obiettivo della missione: un radio-trasmettitore tedesco su una nave in un porto indiano. Moore non riesce a scrollarsi di dosso la sua aria da Bond e Peck ce la mette tutta con l’accento inglese, insomma non va preso troppo sul serio. Sceneggiatura di Reginald Rose.